TOP 5 Smartphone 2018 – Ecco i migliori del mercato ed eccellenti esclusi

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Non si può di certo dire che il mercato smartphone del 2018 non sia stato divertente. Nella prima parte il notch è stato assoluto protagonista, nella parte finale dell’anno sta pian piano scomparendo grazie all’adozione di soluzioni sempre più strane.

Ci sono produttori che hanno ripescato dallo scatolone dei ricordi il meccanismo a slitta per creare dispositivi full screen con fotocamere e sensori a scomparsa. Altri hanno pensato bene di mettere un secondo schermo sul retro per poter fruttare la fotocamera posteriore anche per i selfie e lasciare sulla parte frontale una piccolissima capsula auricolare per le chiamate.

In un contesto, già abbastanza pittoresco, popolato da display con buchi e fotocamere motorizzate a scomparsa, la realtà dei fatti è che i migliori da portare a casa son smartphone con soluzioni semplici. Il design di un prodotto, la sua riuscita, non corrisponde alla quantità di spettacolarità che riesce a mostrare ma da quanto riesce ad accompagnare l’utente nel suo utilizzo. Non è il consumatore a doversi adattare all’oggetto ma l’oggetto al consumatore. Il tutto senza scomodare dal trono fatto di marketing paroloni come Intelligenza Artificiale.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

TOP 5 Smartphone 2018 – Il 👌MIGLIORE e gli😢 ESCLUSI eccellenti

TOP 5 Smartphone 2018 – I migliori

1 – Huawei Mate 20 Pro, il migliore del 2018

Di solito si parte dall’ultimo posto ma quest’anno sento la necessità di ribadire fin da subito che non c’è nulla di meglio del Huawei Mate 20 Pro, è lui il miglior smartphone del 2018. Onestamente, non mi aspettavo di piazzarlo al primo posto, ci son cose in questo smartphone che non mi vanno giù, per dirne una, l’estetica della EMUI. Il punto è un’altro, toccando questo smartphone, utilizzando Huawei Mate 20 Pro ci si rende conto dell’enorme scarto qualitativo e quantitativo che lo distanzia da tutti gli altri. Dal punto di vista tecnico, è quello più completo in circolazione ed è inutile ripetere quanto duri la batteria, quanto sia flessibile la tripla fotocamera e quanto prenda bene il segnale.

Huawei è riuscita a creare uno smartphone desiderabile, un device in grado di farti sentire la sua mancanza quando si passa ad uno smartphone diverso. Il mix tra design, funzionalità e innovazione di Huawei Mate 20 Pro ha creato quell’effetto dipendenza che solo i grandi brand riescono a costruire. Huawei Mate 20 Pro, tanto di cappello.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

2 – Google Pixel 3

Il secondo posto è tutto di Google e dei suoi Pixel 3 e Pixel 3 XL, due smartphone che pizzicano più di un mio gusto personale. Device dall’animo puro, dal design minimal e dalle funzioni realmente utili alla vita quotidiana. Combattuto fino alla fine se piazzarli al primo posto ma quel monolite di Huawei Mate 20 Pro non si batte solo con il software. Lo scorso anno Google era riuscita, con Pixel 2 XL, a far intendere che l’hardware era giunto al capolinea e che la differenza doveva farla solo il software. Huawei quest’anno non è stata d’accordo ed ha mostrato a tutti che l’hardware ha ancora qualcosa da dire. Hardware vs software, l’eterna lotta. Pensate ad un Mate 20 Pro con il software di un Google Pixel 3. Secondo posto che va un po’ stretto ai Pixel 3.

3 – iPhone Xs Max

iPhone Xs Max è quello smartphone che metti in tasca ad occhi chiusi e dormi sereno. Mentre dormi però sogni sempre a qualcos’altro, a qualche funzione in più, a qualche soluzione hardware migliore. resta sempre un device Apple “s” ma quest’anno è più grande e fa molto meglio dello scorso anno, tanto basta per tenersi stretto il podio al terzo posto. Sono troppo curioso di scoprire i prossimi iPhone.

4 – OnePlus 6T

Premessa, OnePlus 6T per quel che costa è lo smartphone che riesce a soddisfare un gran numero di persone senza colpo ferire. Sebbene sia tra i migliori del 2018, non riesce a salire sul podio per una serie di mancanze storiche e la canzoncina chiamata “versione T” che sta iniziando a stancare. Never Settle e va benissimo così ma OnePlus è arrivata tanto in alto da doversi fermare e fare un solo dannato smartphone senza rinunce. Senza girarci intorno, il futuro OnePlus 7 può permettersi di costare ben di più a patto di alzare l’asticella.

5 – Samsung Galaxy Note 9

Dal punto di vista tecnico gli smartphone Samsung sono di un livello così alto che anche senza far troppo come il Galaxy Note 9 ed anche i precedenti Galaxy S9, trovano sempre un posticino nella Top 5. Un Samsung Galaxy Note 9 con tutto quell’hardware corazzato e la sua produttività, al quinto posto, grida vendetta. Son pronto a firmare carte false con la S Pen che i prossimi top gamma Samsung non faranno il compitino ma spingeranno sull’acceleratore. Si, perché se nessuno se n’è accorto, Samsung quest’anno ha fatto il compitino.

TOP Smartphone 2018 – Esclusi eccellenti

Nel mercato mobile non esistono solo quei tre o quattro brand leader che guidano il settore ma ci sono tanti altri produttori che hanno lanciato smartphone interessanti che si son man mano persi tra la potenza assoluta del marketing degli altri. Si chiamano esclusi eccellenti e son prodotti particolari e di nicchia meritevoli di una menzione anche se fuori per grande distacco dalla TOP 5 dei migliori.

LG G7 ThinQ

LG G7 ThinQ è uno smartphone tutto da provare per comprendere la sua bontà. Purtroppo è stato lanciato ad un prezzo di listino troppo, troppo alto ma oggi è possibile trovarlo a prezzi più bassi. Ai prezzi attuali è da prendere senza pensarci troppo. Tralasciando il nome ThinQ, LG dovrebbe puntare sulla serie V.

HTC U12+

HTC U12+ è un prodotto che regala esclusività e scalda i cuori dei romantici. Valido in tutto, funziona benissimo ed ha osato con la soluzione dei tasti “a pressione”. Resta un grande smartphone top gamma dal prezzo alto, spinto poco da un brand che, ormai, punta più sul mondo della realtà virtuale. HTC ha scritto la storia del settore mobile e la sua esperienza si sente ancora in prodotti come U12+.

Xiaomi Pocophone F1

Xiaomi Pocophone F1 ha fatto parlare di sé, perché costa poco. Ah, quasi dimenticavo costa poco ed ha lo Snapdragon 845, il processore dei top gamma. Non è un flagship killer, non è lo smartphone da comprare se si ha un budget limitato ma è lo smartphone per la community che quest’anno mancava. Su XDA Developers è possibile tarare questo smartphone per le proprie esigenze e renderlo decisamente funzionale. Esteticamente però, sa di vecchio.

Oppo Find X

Oppo Find X invece è lo smartphone esteticamente più bello del 2018, quello dal design più innovativo. Qualcuno ci vede dell’arte e non posso controbattere ma stiamo parlando di uno smartphone e ci sono ancora troppi compromessi da accettare per quella soluzione così avanzata. Oppo Find X ha più senso in un museo che in tasca ed Oppo lo sa bene.

Blackberry KEY2

Blackberry KEY2 è lo smartphone con più carattere in circolazione, non si è piegato a nessuna moda e continua a rendere piacevole scrivere con una tastiera fisica su un dispositivo mobile. Averlo in tasca significa distinguersi, utilizzarlo aumenta la soglia di attenzione ad ogni operazione. Non per tutti ma per quei pochi, è lo smartphone perfetto.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze